Ottobre giapponese 2004

E' un Ottobre Giapponese nel segno del cinema quello che si apre a Ravenna il 20 settembre 2004. In programma, un'importante rassegna sul cinema di animazione giapponese in collaborazione con il Festival Internazionale del Film d’Animazione, la cui prima edizione ha avuto luogo dal 21 al 25 settembre 2004 a Chiavari (GE). Confermato anche quest'anno il workshop di calligrafia e spazio per il primo anno alla musica tradizionale.

Documentari e animazioni alla scoperta della cinematografia nipponica

Il 20 settembre la città di Ravenna avrà l'onore di ospitare il grande regista Takahata Isao, co-fondatore del celeberrimo Studio Ghibli insieme all’amico di sempre Miyazaki Hayao. La rassegna sarà introdotta e commentata da Marco Del Bene - presidente ASCIG e docente alla Sapienza Università di Roma-  e dal Direttore artistico del Festival Internazionale del Film d’Animazione di Chiavari, Gianluca Aicardi. La rassegna cinematografica proseguirà poi il 2 ottobre con una panoramica storica sugli animatori giapponesi indipendenti e di ricerca. Questo approfondimento, reso possibile grazie alla collaborazione con l’ente di promozione del cortometraggio alternativo Open Art di Tokyo, vuole essere un omaggio alla studiosa di animazione orientale di Ravenna Monica Cavalieri, scomparsa nel 2004. 

Giappone a suon di musica tra tradizione e contemporaneità

La terza parte del programma dell’Ottobre giapponese sarà dedicata alle varie forme della musica in Giappone. Da quelle propriamente nipponiche alle contaminazioni con la tradizione colta europea, per arrivare infine alle più recenti tendenze e avanguardie musicaliLa musica tradizionale sarà la protagonista della conferenza e del concerto dell’8 ottobre. Il concerto per danza, canzoni (uta) e strumenti (shamisen, sorta di liuto a tre corde) sarà eseguito dal gruppo facente capo all’acclamata maestra Kineya Katsunobu. In programma, diverse forme di musica da camera tradizionale o musica per il tatami, la stuoia di fibre vegetali che costituisce il pavimento tradizionale della casa giapponese. Alle tendenze recenti della musica contemporanea giapponese verrà dedicato invece l’incontro del 15 ottobre al Mama’s Club, con Guillermo Gonzales e Luca Pili, due giovani studiosi presso il Dipartimento di Studi sull’Asia Orientale dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Infine le contaminazioni tra musica colta europea e tradizione giapponese verranno esplorate nella conferenza "Liriche giapponesi moderne", conclusa con un concerto con la soprano Aki Osada e la pianista Keiko Imai

Arti tradizionali: confermati i workshop di calligrafia e origami

La sezione sulle arti tradizionali si articolerà il 21 ottobre in un workshop di calligrafia, a numero chiuso, con la maestra Chiba Takako, che già nella passata edizione dell’ottobre giapponese aveva dato prova della sua abilità davanti a un pubblico attento e interessato. Infine, verranno allestiti una mostra - dal 20 settembre al 21 ottobre - e un laboratorio di origami il 16 ottobre, a cura dell’ASCIG. L’arte giapponese di creare oggetti e figure attraverso la piegatura della carte si strutturerà quest'anno in un laboratorio aperto sia ad adulti che bambini.


Organizzatori:

Associazione per gli Scambi Culturali fra Italia e Giappone (A.S.C.I.G.)

Con il patrocinio e la collaborazione di:

Regione Emilia-Romagna, Provincia di Ravenna, Comune di Ravenna, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Università di Bologna, sede di Ravenna, Consolato Generale del Giappone, Milano, Istituto Giapponese di Cultura di Roma, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Ravenna

Programma

Mostre

Dal 20 settembre al 21 ottobre 

Mostra di origami nello spazio espositivo prospiciente l’aula IV di Palazzo Corradini - Via Mariani 5, Ravenna


Dal 27 settembre al 21 ottobre

Mostra fotografica  L’impero fluttua ancora, realizzata dal giornalista Pio d’Emilia.

Danza

8 Ottobre

Ore  21.00. Spettacolo di danza e musica tradizionale giapponese a cura della Maestra Kimeya Katsunobu. A.P.A.I., Via Salara 11, Ravenna

Conferenze | Incontri

5 ottobre 

Ore 20.30. Incontro con Yusaki Fusako, una delle massime esperte mondiali dell’animazione di plastilina che illustrerà e commenterà i suoi cortometraggi, spot e trailer - Sala Cavalcoli, Camera di Commercio di Ravenna, Viale Farini 14, Ravenna


8 ottobre 

Ore 17.30. Conferenza sulla musica giapponese tradizionale della Maestra Shizuka Yukiei - Aula I. Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Palazzo Corradini, Via Mariani 5, Ravenna


21 ottobre

Ore 17.30. Incontro conferenza con Aki Osada (soprano) e Keiko Imai (piano) - Aula I. Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Palazzo Corradini, Via Mariani 5, Ravenna

Dimostrazioni e laboratori

16 ottobre 

Ore 11.00. Laboratorio di origami per bambini e adulti, a cura dell’ASCIG - Aula I. Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Palazzo Corradini, Via Mariani 5, Ravenna


21 ottobre 

Ore 16.30. Workshop di calligrafia con la maestra Chiba Takako. (A numero chiuso e a pagamento). Ammezzato. Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Palazzo Corradini, Via Mariani 5, Ravenna 

Allestimento tokonoma: Bizantina Bonsai Ravenna

Cinema

20 settembre

Ore 16.30. Incontro con il regista Takahata Isao*. A seguire proiezione del film di animazione Una tomba per le luccioleAula I. Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Palazzo Corradini, Via Mariani 5

Matinée riservato alle scuole.


Ore 20.30. Proiezione del film di animazione di Takahata Isao, Heisei Tanuki Gassen Ponpoko. In lingua originale con sottotitoli - Sala 12, Cinemacity, Via Secondo Bini 7, Ravenna


27 settembre

Ore 20.30. Incontro con il giornalista Pio d’Emilia. A seguire proiezione del documentario Do As You Like* - Sala Cavalcoli, Camera di Commercio di Ravenna, Viale Farini 14


28-29-30 settembre

Ore 20.30-22.30. Rassegna integrale dei film diretti da Takahata Isao* dello Studio Ghibli. In lingua originale con sottotitoli - Sala 12, Cinemacity, Via Secondo Bini 7


1 ottobre

Ore 17.30. Proiezione documentario di Pio d’Emilia, Knock’ On Heaven’s Door* - Aula I. Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Palazzo Corradini, Via Mariani 5, Ravenna

Ore 20.30. Anteprima italiana di Fuyu no hi* (Giorni d’inverno), mediometraggio realizzato su iniziativa del maestro giapponese dell’animazione di pupazzi Kawamoto Kihachiro - Sala 12, Cinemacity, Via Secondo Bini 7, Ravenna


2 ottobre

Ore 17.00. Panoramica storica sugli animatori giapponesi indipendenti e di ricerca, con proiezioni di cortometraggi realizzati, tra gli altri, da Tezuka Osamu, Kinoshita Renzo, Yoji Kuri e Yamamura Koji. La panoramica sarà presentata da Giannalberto Bendazzi - Sala 12, Cinemacity, Via Secondo Bini 7, Ravenna


*Il 1 ottobre è la volta dell’anteprima italiana di Fuyu no hi (Giorni d’inverno), progetto epocale di mediometraggio realizzato su iniziativa del maestro giapponese dell’animazione di pupazzi Kawamoto Kihachiro, che per animare un componimento “collettivo” del grande poeta Basho ha radunato 35 dei più rappresentativi animatori giapponesi e internazionali (tra cui lo stesso Takahata Isao, il premiato Yamamura Koji, la leggenda giapponese dell’underground Yoji Kuri, ma anche il russo Yuri Norstein, autore del capolavoro Il racconto dei racconti). 

Parallelamente alla sezione sul cinema di animazione, sarà ospite il 27 settembre il giornalista Pio d’Emilia a che ha presentato due documentari: Do as you like di Brice Pedroletti (Le Monde), Pio d'Emilia (Il Manifesto) e Tadashi Ohta, è un viaggio nel Golden Gai, l'ex quartiere a luci rosse di Shinjuku, a Tokyo, divenuto oggi il quartiere degli intellettuali e degli artisti che qui si incontrano, tirando l'alba, per chiacchierare e bere in minuscoli locali. La proiezione è in programma il 27 settembre, a margine dell’incontro con Pio d’Emilia.

Il secondo documentario, proiettato il 1 ottobre, è Knock' on heaven's door sempre di Brice Pedroletti (Le Monde) e Pio d'Emilia (Il manifesto) è incentrato su Kamagasaki, a Osaka, uno dei più impressionanti "ghetti" metropolitani. Tradizionalmente popolato dai "burakumin" (i fuori casta del Giappone) Kamagasaki ha visto negli ultimi anni crescere a dismisura la sua popolazione. Ai vecchi "disereditati" si sono aggiunti i nuovi vagabondi, gli emarginati, i senza tetto e senza lavoro che la Giappone Spa ha espulso dalla società.

Musica

15 ottobre

Ore 21.00. Incontro con Guillermo Gonzales e Luca Pili sulle tendenze della musica giapponese contemporanea e sulle avanguardie musicali, con ascolto guidato di brani selezionati e di video clip - MAMA’s Performing Arts Café, Via S. Mama 75, Ravenna

Ore 21.00. Concerto Liriche Giapponesi Moderne, del duo Aki Osada (soprano) e Keiko Imai (piano) - Teatro Rasi, Via di Roma 39, Ravenna

Foto

Scroll to top
Supporta "Ottobre Giapponese 2022" clicca qui

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi