Ottobre giapponese 2010

Ad animare l’ottava edizione dell'Ottobre Giapponese saranno ancora una volta le mostre d'arte e il cinema, che forse più di altre iniziative sono state in grado di traghettare il Giappone a Ravenna sin dagli esordi. Dal 25 settembre al 5 novembre  Faenza, Solarolo, Bagnacavallo e - per la prima volta - San Marino saranno mete insieme a Ravenna di quegli appuntamenti ormai consolidati, rivolti a tutti coloro che desiderano esplorare la complessa e sfaccettata realtà del Paese del Sol Levante.  

Giappone: dalle ceramiche Banko all'architettura

Si inaugura la stagione il 25 settembre alla Galleria della Molinella di Faenza, con la mostra di ceramiche Banko-Faïence bizzarie ceramiche dialogo ironico tra Giappone e Italia, organizzata con la collaborazione scientifica della professoressa Daniela Sadun, dell’Università La Sapienza, che ha messo ha disposizione una parte della sua ricca collezione. L’esposizione di ceramiche Banko è stata accompagnata da quella di alcune maioliche tradizionali, appositamente create dalle botteghe ceramiste faentine di Mirta Morigi e dallo Studio Elica (Pastore-Bovina).  Il 30 settembre a Ravenna, sarà la volta della mostra Giappone-Italia: strumenti del costruire che presenta e contestualizza i lavori degli studenti di architettura del Laboratorio di Allestimento dell’Università la Sapienza.

Un simposio per parlare dell'abolizione della pena di morte, con l'attivista Sito Yukari

L'8 ottobre, in occasione della giornata mondiale per l’abolizione della pena di morte,  al MIC di Faenza, si apriranno i Ottobre Giapponese 2010lavori del simposio Uno strano frutto, un amaro raccolto. La pena di morte in Italia, Stati Uniti e Giappone. All’incontro interverrà anche l’attivista giapponese Saito Yukari, membro del Forum 90 e del centro di documentazione “Semi sotto la neve” che esporrà la situazione nel proprio Paese. Il titolo dell’intervento della signora Saito è Il cappio giapponese: un nodo di potere difficile da sciogliere

Tanti i laboratori in programma per sperimentare con mano la cultura giapponese

In occasione della festa giapponese riproposta anche quest'anno per la terza Notte d’oro a Ravenna, sono state organizzate animazioni, assaggi e dimostrazioni pratiche: dal Kyudo (tiro con l’arco), alla tradizionale cerimonia del tè. E ancora una mostra di origami, dimostrazioni del gioco del Go e  composizioni ikebana con materiali poveri e di riciclo. Infine, un angolo dedicato ai giochi tradizionali per bambini. Domenica 17 ottobre, anche al ridotto del Teatro Titano a San Marino sarà possibile possibile visitare la mostra di origami, curata da Mirko Zonzini dell’Associazione San Marino-Giappone. 

Cinema: animazioni, avanguardie e cinema sperimentale

Dall’11 al 14 ottobre, si terrà a Ravenna la consueta rassegna di cinema di animazione, in collaborazione con l’Ufficio attività cinematografiche del Comune di Ravenna. In programma, i cortometraggi e lungometraggi in programma di Tominaga Mai, artista poliedrica il cui lavoro spazia dall’illustrazione alla grafica, all’animazione e alla realizzazione di corti e di lungometraggi come regista. La rassegna ha incluso anche anche un ricordo di Kurosawa Akira, con la proiezione in 35 mm dello struggente Dersu Uzala, in occasione del centennale della nascita., e proseguirà con laOttobre Giapponese 2010 proiezione del pluripremiato film Departures, per la prima volta in lingua originale con sottotitoli. Non mancherà un omaggio alla memoria del prematuramente scomparso Kon Satoshi, con la presentazione dell’inedita intervista realizzata in occasione della visita di Kon a Ravenna, nel 2006. Dal 22 al 24 ottobre a Faenza, presso il Cinema Sarti, avrà invece luogo la rassegna sul cinema sperimentale e sulle avanguardie in Giappone, in collaborazione con il Cineclub Raggio Verde e con il contributo scientifico della professoressa Roberta Novielli, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Venerdì 15 ottobre, si replica la serata dedicata alla tradizione culinaria del Giappone dopo il lusinghiero successo della cena giapponese del 2009.

Mostri, fiabe e performance live

Il 15 ottobre presso la libreria Mellops di Faenza, si terrà l’incontro Mostri e spiriti giapponesi: dalle fiabe ai cartoni animati. Nel corso degli ultimi trent’anni, infatti, un’infinità di creature incredibili e fantasiose sono giunte in Italia attraverso film, fumetti e cartoni animati prodotti nel Paese del Sol Levante. Quali sono le origini delle favole giapponesi e quali sono i punti di contatto con le fiabe europee? Il 16 ottobre, presso lo spazio espositivo Fontanonearte a Faenza, verrà inaugurata alla presenza dell’artista, la mostra della giovane pittrice giapponese Yamamoto Ayano, dal titolo Oblioteca. L'artista effettuerà anche performance pittoriche dal vivo e terrà durante il festival anche due dimostrazioni di calligrafia. Spazio anche quest'anno all'incontro dedicato alle arti marziali e al secondo appuntamento dedicato al Cielo dei samurai “Costellazioni e mitologia in Giappone”, in collaborazione con ARAR, seguito da degustazione di tè e dolci giapponesi.

Gioco e monologhi comici: il Giappone inaspettato

Venerdì 29 ottobre a Solarolo avrà luogo lo spettacolo di Rakugo del Maestro Sanyutei Ryuraku. Il Maestro Ryuraku è uno dei principali interpreti viventi di quest’arte; in Giappone gode di grande seguito di pubblico e critica, in patria e all’estero. Lo spettacolo, presso l’Oratorio dell’Annunziata a Solarolo, verrà introdotto e accompagnato dalla professoressa Matilde Mastrangelo, dell’Università Sapienza di Roma, che ha curato la traduzione e l’adattamento in Italiano di diversi monologhi comici rakugo. Infine, tra il 30 ottobre e il 1 novembre, Ravenna ospiterà una tre giorni dedicata al gioco del Go, alla presenza del maestro professionista ottavo dan coreano, Kim Sung-Rae.


Organizzatori:

Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente (IsIAO) Emilia-Romagna
Associazione per gli Scambi Culturali fra Italia e Giappone (A.S.C.I.G.)

In collaborazione e con il patrocinio di:

Provincia di Ravenna, Comune di Ravenna , Comune di Faenza, Comune di Solarolo, Comune di Bagnacavallo, Consolato Generale del Giappone Milano, Istituto Giapponese di Cultura Roma, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali , Università di Bologna sede Ravenna, Associazione per i Gemellaggi con il Comune di Faenza, NiArt, Al Mondo, BlackBox, Izuggo, VenetoGO e FIGG Federazione Italiana Gioco Go, ARAR Associazione Ravennate Astrofili Rheyta, Planetario di Ravenna, Iroha - Firenze, Associazione San Marino-Giappone, Cinecircolo Fuoriquadro, Cineclub Raggio Verde, Assicoop, Lega Cooperative, Zerocento

Programma

Mostre

Dal 25 settembre al 20 ottobre

Banko-Faïence, bizzarrie ceramiche. Dialogo ironico tra Giappone e Italia - Galleria comunale d’arte, Voltone della Molinella 4/6  e Rossini Art Cafè, piazza del popolo 22, Faenza. Informazioni: 329.2107538. In collaborazione con Versoriente

(inaugurazione sabato 25 settembre, ore 18.30)


Dal 30 settembre al 9 ottobre

Giappone-Italia: strumenti del costruire, a cura di Leone Spita e Felice Nittolo e la collaborazione degli studenti del Laboratorio di allestimento (Facoltà di Architettura L. Quaroni, Sapienza Università di Roma, sede di Pomezia, A.A. 2008-2009) - NiArt gallery, via Anastagi 4a/6, Ravenna. Informazioni: 338.2791174

(inaugurazione giovedì 30 settembre, ore 18.30)

Cucina

15 Ottobre

Ore 20.00. La Cucina Giapponese. Cena e incontro sulla cultura del cibo in Giappone con lo chef Andrea Pini - Ristorante L’Ustareja di du butò, via Fioroni 11, Solarolo

Conferenze | Incontri

30 settembre

Ore 16.30. Lo spazio intermedio nell’architettura giapponese, conferenza dell’Architetto Leone Spita e proiezione, in anteprima regionale, del documentario da lui realizzato nel corso di diversi soggiorni in Giappone - Aula 3, Facoltà di Conservazione dei beni culturali, via Angelo Mariani 5, Ravenna


8 ottobre

Ore 10.00. Uno strano frutto, un amaro raccolto. In occasione della giornata mondiale contro la pena di morte, i casi di Italia, Usa e Giappone e a confronto. Saito Yukari interviene su: Il cappio giapponese: un nodo di potere difficile da sciogliere - Sala conferenze del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, viale Baccarini 19, Faenza.

Informazioni: 0546.697311- www.micfaenza.org


8 e 23 ottobre Incontri al Voltone 

Nell’ambito della mostra Banko-Faïance, bizzarrie ceramiche, tre incontri e animazioni per bambini e ragazzi

 

8 ottobre

Ore 17.00. Cosa leggono in bambini in Giappone? a cura di Nicoletta Fiumi, Libreria Mellops

Ore 18.00. Riciclare per l’ikebana, a cura di Roberto Papetti

--------------

23 ottobre

Ore 11.00-19.00. Mostra e laboratori di origami, a cura di Mirko Zonzini. Informazioni: tel. 346.4966976

Tutti gli incontri presso la Galleria comunale d’arte, Voltone della Molinella 4/6 - Faenza


15 Ottobre

Ore 17.00. Mostri e spiriti giapponesi: dalle fiabe ai cartoni animati, incontro in collaborazione con la Kappa Edizioni - Libreria Mellops, corso Mazzini 52/8 - Faenza


Dal 16 al 28 Ottobre

Oblioteca. Mostra della pittrice Yamamoto Ayano - Fontanonearte, via Giovanni da Oriolo, 1 - Faenza

L’artista effettuerà performance dal vivo nel corso di tutto il periodo della mostra. Inoltre, due dimostrazioni di calligrafia, il 19 e il 22 ottobre, dalle 17.30 alle 19.30.

Informazioni: 346.4966976

(Inaugurazione sabato 16 ottobre, ore 17.30)


Domenica 17 Ottobre

Ore 10.00-18.00. Mostra di Origami, a cura di Mirko Zonzini. Altre attività, nel corso della mostra, a cura della Associazione San Marino-Giappone - Ridotto del Teatro Titano, piazzale Lo Stradone - San Marino Città (Informazioni: 346 4966976)


19 Ottobre

Ore 21.00. Il cielo dei samurai. Costellazioni e mitologia in Giappone* - Planetario, viale Santi Baldini 4/A - Ravenna Info e prenotazioni: tel. 0544.62534 

Al termine dello spettacolo, dolce Sol Levante: degustazione di tè e dolci della tradizione giapponese

*Ingresso intero 5 euro, ridotto 2 euro. Informazioni e biglietteria presso il Planetario


26 Ottobre

Ore 11.00. L’arte dei giovani artisti giapponesi. Conferenza di Karasawa Masahiro, curatore del Museo nazionale di arte moderna di Tokyo - ISA G. Ballardini, corso Baccarini 17,  Faenza


30 Ottobre e 1 novembre

MosaicoGo. Torneo europeo di Go, seminari e conferenze - Casa del Volontariato, via Oriani 44 - Ravenna. In collaborazione con Izuggo e VenetoGo. Info e iscrizioni: 392.9260834 - http://www.izuggo.com

Alla presenza del maestro professionista ottavo dan coreano, Kim Sung-Rae, tre giorni dedicati al gioco del Go, con workshop e incontri per avvicinarsi al gioco e alla sua millenaria tradizione

Teatro

 

Venerdì 29 Ottobre

Ore 21.00. Rakugo, teatro del ridere. Spettacolo di teatro comico tradizionale, con il maestro San’yūtei Ryūraku - Oratorio dell’Annunziata, via Foschi 5, Solarolo. In collaborazione con Iroha (Firenze) e TeatroVivo. Informazioni: 0545.41426 

Lo spettacolo si avvarrà del commento dalla professoressa Matilde Mastrangelo, Sapienza Università di Roma.

 

 

 

Dimostrazioni e laboratori

9 Ottobre

Ore 18.00-22.00. Festa giapponese. Cerimonia del tè, giochi, massaggio shiatsu, ikebana, origami, assaggi, degustazioni e altro ancora, a cura dei volontari dell’ASCIG e in collaborazione con Iroha (Firenze) e con l’Associazione San Marino-Giappone - Casa del Volontariato, via Oriani 44, Ravenna


17 Ottobre

Ore 16.00. Giornata delle arti marziali. Quarto Enbukai Città di Faenza. Dimostrazioni di kyūdō, karate, jujitsu, aikidō, naginata, iaidō e tameshigiri. Con la partecipazione di: Aikido Team Romagna, AMER Massa Lombarda, Bokuden Dojo Forlì, Ravenna Dojo - Palestra Free Time, Via del Pino 102/104, Ponte Nuovo – Ravenna


30 Ottobre e 1 novembre

MosaicoGo. Torneo europeo di Go, seminari e conferenze - Casa del Volontariato, via Oriani 44 - Ravenna. In collaborazione con Izuggo e VenetoGo. Info e iscrizioni: 392.9260834 - http://www.izuggo.com

Alla presenza del maestro professionista ottavo dan coreano, Kim Sung-Rae, tre giorni dedicati al gioco del Go, con workshop e incontri per avvicinarsi al gioco e alla sua millenaria tradizione

Cinema

11-14 Ottobre

Tominaga Mai, cinema e animazione.

Omaggio a Kon Satoshi e a Kurosawa Akira

Proiezioni in lingua originale con sottotitoli, salvo diversamente indicato. Le proiezioni contrassegnate con * sono a ingresso a pagamento (4 euro)

In collaborazione con Ufficio Cinema, Comune di Ravenna e Ars Ennesima - Sala 12, Cinemacity, via Secondo Bini 7, Ravenna

 

11 Ottobre 

Ore 20.00Dersu Uzala* (Id.) di Kuroswa Akira, 1975Nel centenario della nascita dell’indimenticato maestro del cinema giapponese, la proiezione in 35 mm dello struggente capolavoro che ne ha segnato la rinascita artistica. Versione doppiata in italiano.

Ore 22.305 cm al secondo (Byōsoku go senchimētoru) di Shinkai Makoto (2007). Proiezione in anteprima, in occasione della uscita europea in DVD, in collaborazione con KAZE.

Sala 12, Cinemacity, via Secondo Bini 7 - Ravenna

--------------

12 Ottobre 

Ore 20.00Departures* (Okuribito) di Takita Yōjirō, 2008. Per la prima volta a Ravenna la versione originale, con sottotitoli in italiano, dell’acclamato vincitore dell’Oscar al miglior film in lingua straniera nel 2009.

Ore 22.30. Omaggio a Kon Satoshi anteprima dell’inedita intervista rilasciata da Kon Satoshi in occasione della sua visita a Ravenna nel 2006 e proiezione di brani dei lavori del regista, recentemente scomparso. In collaborazione con Varesco Produzioni Ravenna.

Sala 12, Cinemacity, via Secondo Bini 7 – Ravenna

--------------

13 ottobre

Ore 20.30. Incontro con Tominaga Mai e proiezione di alcuni corti e mediometraggi della regista giapponese, tra cui Lo spazzacamino e il gallo segnavento (Kazamidori to entotsuotoko), 2006.

Ore 22.30. Wool 100% (id.) di Tominaga Mai, 2003 (prima regionale).

Sala 12, Cinemacity, via Secondo Bini 7 – Ravenna

--------------

14 Ottobre

Ore 17.45. Presentazione del romanzo Il ristorante dell’amore ritrovato, di Ogawa Ito. Alla presenza dell’autrice e del traduttore italiano, Gianluca Coci, il romanzo che è già un piccolo caso letterario. In collaborazione con Neri Pozza Editore - Sala D’Attorre, Via Ponte Marino 2 - Ravenna

Dal romanzo è tratto il film di Tominaga Mai, Ristorante La lumaca, in programmazione alle ore 20.30 al CinemaCity di Ravenna.

Ore 20.30. Ristorante La lumaca* (Shokudō katatsumuri.) di Tominaga Mai (2010). Prima nazionale, alla presenza della regista.

Ore 22.45. Il bambino con la borraccia (Suitō shonen) di Tominaga Mai (2007), e altri cortometraggi, in anteprima nazionale.

Sala 12, Cinemacity, via Secondo Bini 7 – Ravenna


22 e 24 Ottobre

Cinema sperimentale e avanguardie in Giappone. Proiezioni, introdotte da esperti, di film diretti da Mizoguchi Kenji, Ishii Sogo, Sono Shion, Terayama Shuji. Presentazione del volume di Roberta Novielli, Metamorfosi. Schegge di violenza nel nuovo cinema giapponese e di interviste esclusive con registi giapponesi, realizzate da Andrea Bruni - Cinema Sarti, via Carlo Cesare Scaletta 10, Faenza

In collaborazione con Cineclub Raggio Verde


5 Novembre

Ore 21.00. Cinema del divenire. Proiezione del film Summer Wars (id.) di Hosoda Mamoru, 2009 - Ex-convento di San Francesco, via Cadorna 14,Bagnacavallo (in collaborazione con KAZE e con Cinecircolo Fuoriquadro)

Foto

Scroll to top
Supporta "Ottobre Giapponese 2022" clicca qui

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi